mercoledì 27 agosto 2008

Un sub normale



Non contenti di averci un "presidente della camera" fascista, ce lo ritroviamo anche subacqueo. D'accordo che, da buon fascista, forse gli servirà per cavarsela nelle fogne; qui lo possiamo capire. Però, che per esercitarsi con maschera, pinne e bombole debba non solo servirsi dei mezzi dei vigili del fuoco, ma anche prendere e andare a immergersi nelle oasi superprotette, mi sembra leggermente troppo.

Oasi superprotette e, ovviamente, vietatissime; tutto questo nel paesello dei divieti. Quello, per intenderci, dove non si possono stendere i panni alle finestre o mangiare un panino per strada, pena salatissime multe. Ma tutto questo, ovviamente, non vale per il fascistone law & order; bel bello, se ne piglia i "suoi" vigili del fuoco, se ne va all'isola di Giannutri (area "a protezione integrale" nel parco dell'Arcipelago Toscano) e va a fare glu glu in quel mare incontaminato -che con la sua presenza diviene automaticamente inquinato.

Questa sarebbe, udite udite, la terza carica dello Stato. Caricaaaa! Ora dice che "è stata una leggerezza" e che "pagherà la multa"; intanto, ovunque vada a immergere il suo augusto culo pinnato, ci son sempre i vigili del fuoco; ma che avrà paura di incendiarsi in mare?

Viene a mente senz'altro una famosissima "gaffe" di Mike Bongiorno, che poi non si sa neppure se sia vera o se sia una leggenda metropolitana. Si narra che, rivolgendosi al vecchio "Rischiatutto" a un celebre concorrente, il sub dilettante Enzo Bottesini (quello che poi mandò all'aria un tentativo di record mondiale di apnea a Enzo Majorca, che saltò fuori dall'acqua bestemmiando come un ossesso), gli abbia detto: "Ma noooo! Io non sono un sub speciale come lei, io sono un sub normaleeee!"

3 commenti:

LAURA ha detto...

scusa ma la foto sul venerdi di repubblica dalla cina e'tua?

Venturik ha detto...

No, Laura (a proposito: ben ritrovata!); è di un mio totale omonimo romano, celebre fotografo (famoso soprattutto per un reportage sulle donne afghane sotto il regime dei Tâlibân). Saluti cari!

Dora ha detto...

Segnalo il concerto dei Camillocromo sabato 6 settembre ore 21.15 in Piazza S. Spirito. Li conoscete, può interessare?
Saluti Dora